Canzoni popolari Scutarine


















LA STORI DELLA MUSICA POPOLARE SCUTARINE

Historia e kenges popullore Shkodrane

La musica popolare scutarina è comprensibile come ogni altra creazione a carattere popolare. Anche la canzone cittadina scutarina ha avuto all‚inizio l‚autore o gli autori, ma, tenendo presente che la trasmissione di queste canzoni dalla generazione vecchia degli cantanti popolari a quella giovane è stata fatto e avviene tutt‚oggi oralmente, gli autori si sono fusi con il popolo. Il repertorio della canzone cittadina scutarina e ricco e variopinto. Nata in un ambiente in determinate circostanze storiche, questa canzone ha acquisito caratteristiche ben definite come linguaggio musicale. Come le filigrane, le bellissime melodie scutarine sono ornate con abilità, sono limate dal popolo nel corso della storia e, una parte, è stata pulita ed arricchita con elementi sempre più autoctoni.

Ideato e prodotto da
Ferdinand Bjanku.

Arrangiamenti e produzione artistica:
Roberto Giglio e Ferdinand Bjanku.

Programmazione ritmica e armonizzazione:
vocale di Roberto Giglio e Ferdinand Bjanku.

Armonizzazione vocale sul brano Kaçurrelat:
Roberto Giglio e Ferdinand Bjanku.

Registrato, missato e masterizzato tra settembre-dicembre 2002, nello studio GIGL BJANK, con sistema PRO TOOLS 24 Mix Plus e con GIGASTUDIO per i campionamenti AKAI.

Traduzioni:
KALUDIA BUMCI Klaudia "Bumçi"
klaudiab@yahoo.com

Redazione dei testi e progetto grafico:
Aldo Pergjergji
pergjergji@supereva.it

Fotografie:
Silvio Mencarelli
www.foto-web.it

Per contatti:

Ferdinand Bjanku (info@ferdinandbanku.it)

Roberto Giglio (rob.giglio@tiscalinet.it) rob.giglio@tiscalinet.it

Questa è la versione italiana del mio nuovo lavoro: Qytetit tim "Alla mia citta", disponibile da Dicembre 2002 presso tutti negozi discografiche di Tirana (Albania) qui sotto potete ascoltare degli estratti delle canzoni. Per altre informazioni chiamare +393335766506
oppure
musica@ferdinandbjanku.it

Approfitto di questo spazio per ringraziare di cuore tutti quelli che hanno collaborato, che mi hanno consigliato e sostenuto in questo lavoro

INDICE DEI BRANI

1.QYTETIT TIM
(Alla mia città)
Aldfred Capaliku-Pjeter Gazi

2.MARGJELO
(Margjelo)
Filip Ndocaj-Prenge Jakova

3.KUR PRENDON DIELLI
(Quando cala il sole)
Zef Leka-Leonard Deda

4.SI DUKAT I VOGEL JE
(Sei un piccolo fiorino)
Kenge Popullore

5.JEPMA MOLLZEN
(Dammi la mela)
Kenge popullore

 

6.ME LULE T'BUK'RA
(Con bellissimi fiori)
Alesander Gera-Tish Daija

7.S'KA MA T'BUKUR SE PRANVERA
(Non c'e di più bello che primavera)
Rud Gurashi

8.KACURRELAT
(I riccioli)
Gaz Cuni

9.POTPURI SHKODRANES
(Pourri scutarine)
- Tu sei come un bocciolo
- Apri quel cuore pieno di ricordi
- Ti je krejt si nji ganxhe
- Cile ate zemer plot kujtime
Paulin Pali

10.TI MOJ SHKODER,SHKODRA JONE
(Tu scutari,scutari nostra)
Gasper Zadeja


QYTETIT TIM
(Alla mia città)
Aldfred Capaliku-Pjeter Gazi

 

SHKODER MOJ E SHTRENJTE
Scutari mia cara

SA E LASHTE JE,
quanto sei antica

Ç‚ DO SHTEPI E RRUGE
Ogni cosa e casa

K‚TU KA NJI HISTORI.
Qui ha una storia

SOT NGA DUART TONA
Oggi dalle nostre mani

NGRIHESH TI QYTET I RI,
sei costruita città nuova

MADHESHTUER
grandiosa

NEN QIELLIN TONE TE DLIRE.
Sotto il nostro cielo limpido.

Ref. NEPER RRUG‚ T E SHKODRES
Nelle strade di Scutari

TE GJITHE NJERZIT RENDIN,
tutta la gente corre

ME BUZQESHJE T‚ BARDHA,
bianchi i sorrisi

ME GEZIM NE SY,
gioia negli occhi

PLOT ME DRITA RRUGET,
piene di luci le strade

NEPER BUZE KANGEN,
sulle labbra una canzone

K‚SHTU GJITHMONE MOJ
Così sempre o

SHKODER TE PAFSHA TY.
Ti voglio veder‚

NGRIHEMI ÇDO DITE
Ci alziamo ogni giorno

HERET NE MENGJEZ,
presto all‚alba,

RRUGET GUMEZHIJNE
Le strade rumorose

T‚ GJITHE NE PUNE NXITOJNE.
Tutti corrono al lavoro

SOT ME NGA DUART TONA
(come sopra)

NGRIHESH TI QYTET I RI,
MADHESHTUER
NEN QIELLIN TONE TE DLIRE.

Ref. NEPER RRUG‚ T E SHKODRES...

^INDICE^


MARGJELO
Filip Ndocaj-Prenge Jakova
MARGJELO

 

MOJ MARGJELE, MORI PUN ‚TORE,
O Margjela, o lavoratrice

KU PO SHKON ME ATE KOSORE,
dove vai con quella falce

KU PO SHKON MOJ TUE VRAPUE,
dove vai così correndo

A PO VJE O VASH ME MUE;
vuoi venire o fanciulla con me

MARGJEL-O,MORI MARGJELE,
Margjel-o, o Margjela

SE PAS TEJET S‚DU ME NGELE.
Dietro di te non voglio rimanere

MARGJEL-O,MORI MARGJELE,
Margjel-o, o Margjela

ÇILMA SYNIN QI M‚KE MSHELE;
apri l‚occhio che mi hai chiuso

O MARGJELA E MALSISE,
O Margjela della montagna

THUAJA KANG ‚VE T‚ ÇOBANISE.
Canti una canzone di pastorizia.

MOJ MARGJELE,MORI SOJNIKE,
O Margjela, o nobile fanciulla

BIJA E MALSISE KRESHNIKE,
figlia della fiera montagna

MOS T‚ L‚ SHOJE ZEMRA BRE SOJNIKE;
non ti preoccupare o nobile fanciulla

TRIMI I MIRE QE SHKON N‚ MINIERE,
il brav‚uomo che va in miniera

MENDJEN N‚ TY E KA GJITH ‚HERE,
a te pensa sempre

E TASH KTHEN SA T‚ BAHET VERE.
E ritornerà subito con l‚estate.

MARGJEL-O,MORI MARGJELE,
(come sopra)

ÇILMA SYNIN QI M‚KE MSHELE;
O MARGJELA E MALSISE,
THUAJA KANG ‚VE T‚ ÇOBANISE.

^INDICE^


KUR PRENDON DIELLI
Zef Leka-Leonard Deda
Quando tramonta il Sole

 

MBETA GJITHE DITEN HIJEVE
Sono rimasto tutto il giorno nell‚ombra

SE M‚THANE NE HIJE RRI,
perché mi hanno detto rimani nell‚ombra

ETJEN E SHOVA KROJEVE
Nei ruscelli mi sono dissetato

KROJEVE KU PI TI,
Nei ruscelli dove bevi tu

FLAKA JU RAFT-O HIJEVE,
Il fuoco faccia sparire le ombre

QI S‚MUJTEN ME M‚FRESKU;
che non hanno potuto rinfrescarmi

TURBULL ASHT UJI I KROJEVE,
non è buona l‚acqua dei ruscelli

SE ETJEN S‚MA KANE SHUE.
Perché non mi ha dissetato

PO T‚JEMI BASHKE NE TE DY
Se siamo insieme noi due

DO T‚NA SHIKJOJNE ME ZILI,
ci guarderanno con invidia

E DO TNA FLASIN NDER SY,
e ci diranno in faccia

SA DUHEMI UNE DHE TY.
Quanto ci amiamo io e te

II

KUR PRENDON DIELLI MAJAVE
Quando il Sole tramonta sulle vette

DHE MUZGUT RRUGE I L'SHON,
e lascia la via al crepuscolo della sera

SA KANDSHEM IU TH‚RRET DELEVE
Come chiami dolcemente le pecore

KUR STANIT NIS E I ÇON.
Per portargli in stalla.

BESA U MERZITA MAJAVE,
Giuro, sono stanco delle vette

GJITJE DITEN KEP E N‚KEP;
tutto il giorno da una parte all‚altra

KUR ZANIN JU L‚SHOJ DELEVE,
Quando chiamo le pecore

PSE TI PERGJIGJEN S‚JEP.
Perché tu non rispondi

(come sopra)

PO T‚JEMI BASHKE NE TE DY
DO T‚NA SHIKJOJNE ME ZILI,
E DO T‚NA FLASIN NDER SY,
SA DUHEMI UNE DHE TY.

^INDICE^


SI DUKAT I VOGEL JE
Kenge popullore
Sei come un piccolo fiorino

 

SI DUKAT I VOGEL JE
Sei come un piccolo fiorino

HAJDE SHPIRT E RRI ME NE,
vieni anima e stai con noi

NA KA DALE NJE GANXHE E RE,
C‚è un nuovo bocciolo

ERA KARAJFIL I VJEN.
Profuma di garofano

HAJDE CAKRRAMA GOTEN,
Vieni facciamo cin-cin

MOS ME LEN MUE TE VORFEN,
Non mi lasciare poveretto

O HAJDE.
Vieni

KUR MA LUEJSHE SHTATIN-E
Quando muovevi il corpo

MA SHTOJSHE MARAKUN-E
Mi aumentavi il desiderio

IKU NATA,ZBARDHI DITA,
Via la notte, risplende il giorno

S‚E SHIKOJME SAHATIN-E
Non ci accorgiamo dell‚ora

(come sopra)

HAJDE CAKRRAMA GOTEN,
MOS ME LEN MUE TE VORFEN, O HAJDE.

LETRAT KUR M‚I ÇOJSHE
Lettere quando mi mandavi

MARAKUN MA SHTOJSHE,
il desiderio mi aumentavi

KARAJFIL TY TE VJEN ERA,
Di garofano profumi

NA KA DALE NJI KANGE E RE,
c‚è una canzone nuova in giro

(come sopra)

HAJDE CAKRRAMA GOTEN,
MOS ME LEN MUE TE VORFEN, O HAJDE.

^INDICE^


JEPMA MOLLZEN
Kenge popullore
Dammi la mela

 

JEPMA MOLLEN QE M‚KE NE DORE
Dammi la mela che hai in mano

TI MOJ CUCA MALESORE
O fanciulla montanara

DUA TY KUR TI E QYKOVE
Voglio lì dove lo hai morso

TA KAFSHOJ MOLLEN OOOO
dare un morso anch‚io

NJE KJO MOLLA QE KAM NE DORE
Questa mela che ho in mano

QE BESA DJALO ASHT DIMNORE
Sai ragazzo, è invernale

E KAM FRIKE SE PO E KAFSHOVE
Ho paura se gli dai un morso

TA THEN DHAMIN OOOO
Ti spezza il dente

MOS KE FRIKE MOJ SHTATZARANE
Non aver paura o bellissima

SE PASHA DRITEN E NJI KSAJ HANE
Giuro sulla luce di questa luna

I KAM TE FORTE,O SI ÇELIKU
Ho denti forti come l‚acciaio

ME PRE HEKUR OOOO
Da spezzare il ferro

MAL ME MAL USHTON JEHONA
Da montagna a montagna va l‚eco

BASHKOJ MOLLA ZEMRAT TONA
Una mela ha unito i nostri cuori

KENA RA NGUSHTE PO KUJT JA THONA
Ci vergogniamo perché a chi glielo diciamo

T‚GJITH NA QESHIN OOOO
Comincia a ridere

MOLLE MA TE AMEL UN KURRE S‚KAM NGRAN‚E
Mela più dolce non ho mai mangiato

SE NJI KJO MOLLA QE M‚KE DHAN‚E
Perché questa mela che mi hai dato

PASKA KENE MA MIRE SE MJALTA
Meglio del miele è stata

ME T‚KNAQ SHPIRTIN OOOO
Da accontentarti l‚anima

BESA DJALO MOLLA IME
Attento ragazzo, la mia mela

TA BAN DHAMIN COPE E GRIME
Ti spezza il dente in mille pezzi

E SHEMTIM DO T‚MBETET GOJA
E brutta diventerà la tua bocca

PARE KOHET OOOO
Prima del tempo

MOS KE FRIKE MOJ SHTATZARANE
Non aver paura o bellissima

SE ME KET‚ MOLLE NE LAK ME KE XANE
Perché con questa mela mi hai preso con il laccio

PO MA JEP SE ZEMREN TIME
Me lo dai perché il mio cuore

TA KAM FALUN OOOO
Te l‚ho regalato già

^INDICE^


ME LULE T‚BUK‚RA
Aleksander Gera-Tish Daija
CON BELLISSIMI FIORI

 

ME LULE T‚BUK‚RA,DUE ME T‚PUNUE,
Con bei fiori voglio farti

VASHE NJI KUNORE;
fanciulla, una corona

VEÇSE TI KANGES ME IA FILLUE,
ma tu devi iniziare la canzone

SIKURSE PRORE.

AS KARAJFILAT,AS DRADOFILLET,
ne i garofani, ne le rose

PER MUE S‚KANE ERE;
per me non profumano

ATA NUK M‚K‚NAQIN,SI TJERA HERE,
non mi accontentono come altre volte

N‚KOPSHT,AS N‚RUDINE,
ne in giardino, ne nelle aiuole

AS KANARINAT,AS GARDALINAT,
ne le canarine, ne altri uccelli

PER MU S‚KANE VLERE,
per me non valgono

Ç‚KA PARA M‚G‚ZONTE,N‚KTO T‚BUK‚RA STINA,
quello che mi facceva prima gioire in queste belle stagioni

M‚LANE PERGJITHMONE.
e' sparito per sempre

ME DUER T‚ARTA,MES LULESH T‚KUQE,
con mani d'oro, in mezzo a fiori rossi

FLLAD PRANVERUER,
vento di primavera

ME KANGET TUEJA,THURIM NJI VALLE,
con le tue canzoni, facciamo una danza

ME AR DIELLOR.
con oro solare

^INDICE^


S‚KA MA T‚BUKUR SE PRANVERA
Fjale e Musike: Rud Gurashi
Non c‚è niente di più bello che primavera

 

S‚KA MA T‚BUKUR SE PRANVERA
Non c‚è niente di più bello che primavera

ÇILIN LULET NJI NGA NJI;
sbocciano i fiori ad uno ad uno

IKEN ZOGJET, LANE ÇERDHEN,
gli uccelli sono andati, hanno lasciato il nido

VIJNE ME G‚ZUEMUN PERSERI.
Ma tornano ancora per rallegrarci,

HAJDE PRA, MOJ PRANVERE,
Vieni quindi, o primavera

Ç ,ILNA ZEMRAT SI PERHERE
Aprici i cuori come sempre

HAJDE PRA MOJ PRANVERE,
vieni quindi, o primavera

NA I MBUSH ZEMRAT PLOT ME ERE.
Ricolma i nostri cuori pieno di aromi.

KANARINAT E BYLBYLI,
le canarine e l‚usignolo

SEÇ PO K‚NDOJSHIN PAJADA;
stanno cantando senza fine

NE MES TYRE MARANGJYLI,
in mezzo a loro,

LULE T‚BUKURA KA SHPERDA.
Bellissimi fiori ha distribuito

(come sopra)

HAJDE PRA, MOJ PRANVERE,
Ç ,ILNA ZEMRAT SI PERHERE
HAJDE PRA MOJ PRANVERE,
NA I MBUSH ZEMRAT PLOT ME ERE.

NUK PERSHKRUHET ASNJE HERE,
Non si può mai descrivere

SA GAZMEND KA NJI KJO STINE;
quanta gioia ha questa stagione

ÇDO GJA SILLET KAH PRANVERA,
ogni cosa vive una primavera

JETE TE LUMTUN NA PERTRINE
Felice vita risveglia

(come sopra)

HAJDE PRA, MOJ PRANVERE,
Ç ,ILNA ZEMRAT SI PERHERE
HAJDE PRA MOJ PRANVERE,
NA I MBUSH ZEMRAT PLOT ME ERE.

^INDICE^


KAÇURRELAT
Fjale e muzike: Gaz Cuni
I riccioli

 

NATYRA T‚ FALI, BARDH-O SI BORA
La natura ti ha fatto bianca come la neve

UN PERMBAS TEJET JETEN E BORA;
Io dietro di te ho perso la vita

OH! SE DY SYTE M‚ I KANE VERBUE,
Perché i due occhi mi gli hanno accecati

M‚ I KANE VERBUE MOJ
Mi gli hanno accecati ho detto

KAÇURRELAT,
i riccioli

KAÇURRELAT E TU.
I tuoi riccioli

AMAN KAÇURRELAT, KAÇURRELAT E TU.
Aman i riccioli, i tuoi riccioli.

M‚ I KE FAQET, T‚ KUQ-O SI GJAKU,
Hai le guance rosse come il sangue

SE ME TY VASHE M‚ KA XANUN MARAKU;
io a te ti voglio bene

OH!MARAKUN MA KANE SHTUE,
il desiderio l‚hanno aumentato

MA KANE SHTUE MOJ
L‚hanno aumentato

KAÇURRELAT,
i riccioli

KAÇURRELAT E TU.
I tuoi riccioli

AMAN KAÇURRELAT, KAÇURRELAT E TU.
Aman i riccioli, i tuoi riccioli.

^INDICE^


TI JE KREJT SI NJI GANXHE
Fjalet e Musika: Paulin Pali
Poutpouri scutarine
Tu sei come un bocciolo

 

TI JE KREJT SI NJI GANXHE
Tu sei come un bocciolo

TI JE KREJT SI NJE GANXHE
Tu sei come un bocciolo

E BUKUR N'LUL'ZIM;
bella in fioritura

NUK TE GJINDET SHOQJA,
non hai simili

VEÇ NE KOPSHTIN TIM.
sennoche' nel mio giardino

HAJDE MOJ, PEJA MOJ
Vieni, avvicinati

HAJDE LULE, HAJDE MOJ SHEBOJ.
Vieni fiore, vieni

T‚GJITHA SHOQET T'KANE INAD,
Tutte le tue amiche non ti possono vedere

SE TI JE E BUKUR;
perche' tu sei bella

SHOQET LE T'PELSASIN,
lasciagli scopiare

DER‚SA UN TE DUE.
tanto io ti amo

(come prima)

HAJDE MOJ, PEJA MOJ
HAJDE LULE, HAJDE MOJ SHEBOJ.

F‚TYRA JOTE SI PRANVERE,
Il tuo viso primaverile

TE SHIKJOJ PA PRA.
ti vedo senza sosta.

PERMBI MOLLZAT TUAJA,
sulle tue guance

DIELLI PASKA RA.
c'e' un raggio di sole

HAJDE MOJ, PEJA MOJ
HAJDE LULE, HAJDE MOJ SHEBOJ.

ÇILE ZEMREN PLOT KUJTIM
Fjalet e Musika Paulin Pali
Apri il cuore pieno di ricordi

ÇILE ZEMREN PLOT KUJTIME
Apri il cuore pieno di ricordi

ÇILE ZEMREN PLOT KUJTIME
Apri il cuore pieno di ricordi

ÇILE ZEMREN PLOT KUJTIME
Apri il cuore pieno di ricordi

ÇILE PRA MOJ LULJA IME,
Apri quindi o mio fiore

ÇILE PRA MOJ LULJA IME,
Apri quindi o mio fiore

HAJ‚HAJ,HAJDE LULE,
Haj, haj, hajde fiore

Oppure vieni, vedi tu

HAJ-HAJ,PEJA LULE.
haj, haj, vieni fiore

ÇILU PRA MOS RRI E MBYLLUN,
sbocci quindi non stare chiusa

ÇILU PRA MOS RRI E MBYLLUN,
sbocci quindi non stare chiusa

QIT ÇKA N‚ZEMER TI MBAN NDRYMUN,
fai uscire quello che tieni chiuso nel cuore

QIT ÇKA N‚ZEMER TI MBAN NDRYMUN.
fai uscire quello che tieni chiuso nel cuore

(come sopra)

HAJ?HAJ,HAJDE LULE,
HAJ-HAJ,PEJA LULE.

HAJDE PRA MOJ LULJA IME,
Vieni o mio fiorellino

HAJDE PRA MOJ LULJA IME,
vieni o mio fiorellino

SE ME TY KAM SHUME KUJTIME,
perche' con te ho molti ricordi

SE ME TY KAM SHUME KUJTIME,
perche' con te ho molti ricordi

HAJ‚HAJ,HAJDE LULE,
HAJ-HAJ,PEJA LULE.

^INDICE^


TI MOJ SHKODER,SHKODRA JONE
Fjalet e musika Gasper Zadeja
Tu o Scutari, nostra Scutari

 

TI MOJ SHKODER,SHKODRA JONE
Tu o Scutari, nostra Scutari

SHUME DJEM T'RI KE QITE N'GERBET.
Troppi giovani hai mandato in emigrazione

VEND PER VEND MOJ TE LEVDOJNE,
Da tutte le parti ti lodano

PER DJEM T'RI KA KENE KISMET.
Per i giovani hai portato fortuna

DJEMT E RI PO JANE HABITE,
I giovani si sono straniti

NUK PO DIJNE SE KAH ME SHKUE.
Non sanno dove andare

A DO T'DALIN NDO'I HERE DRITE,
Riusciranno a vedere la luce

NE DHE TONE NA PER ME KTHYE.
Per tornare nella propria patria

PENDA N'DORE ASHT TUE M'U DRIDHE,
La penna che ho in mano sta tremando

LOT'T PER FAQE JANE TUE M' SHKUE.
Lacrime cadono sul mio viso

U SHKRINA SI BORA N'DIELL,
mi sto sciogliendo come la neve al sole

SI S'U GJET DERMAN PER MUE.
Come mai non si trova una soluzione per me

SHPESH NE ANDERR TY TE SHOH,
Spesso ti vedo nei miei sogni

GJITHMONE MENDJA TETI M'RRI.
Sempre il pensiero va da te

TI MOJ SHKODER RRNOSH E KJOSH,
Tu o Scutari vivi per sempre

VEND MA T'BUKUR S'KA SI TI.
Non c‚è posto più bello di te.

^INDICE^