Canzoni in lingua italiana

















 


"Le Mie Canzoni"
Un'anteprima del prossimo disco



Questa è la versione italiana del mio nuovo lavoro disponibile da marzo 2002 presso la casa discografica "Shtepia Botuese Eurostar" di Tirana (Albania) qui sotto potete ascoltare degli estratti delle canzoni per altre informazioni chiamare +393335766506
oppure
musica@ferdinandbjanku.it

Hanno collaborato:

Arrangiamenti-programmazione-computer-tastiere e missaggi: Roberto Giglio (rob.giglio@tiscali.it)

Chitarra classica - elettrica: Ferdinand Bjanku

Mandolino: Fabrizio Bianchini
(
www.fabriziobianchini.supereva.it)

Poetessa e redattrice testi: Maria Nicita

Grafico: Aldo Pergjergji
(
pergjergji@supereva.it)

Il lavoro è stato svolto nello studio:
GIGL BJANK
Roma, giugno 2001

Approfitto di questo spazio per ringraziare di cuore tutti quelli che hanno collaborato, che mi hanno consigliato e sostenuto in questo lavoro

questa storia

chiamo una melodia

chitarra suona una melodia

io e te

semi amore

la prima volta

il mio amico migliore

solo parole


QUESTA STORIA

E tu! Da quel momento
so che… no… non ti vedrò!
Questa storia non finirà
perché io non la scorderò mai.
La mia promessa
che io ti do
per sempre, il tuo amore
con me, mi porterò
dimmi che, non penserai
di questo blu mare
che dividerà
il nostro amore
lo sai, che vivrà
perché tu, mi aspetterai.
Questo sogno è grande
è grande come il mare
per dirti amore
non trovo le parole
appoggia l'orecchio
sul mio cuore
e lui te la dirà, la verità:
Ora la mia tristezza
si è convertita
in nostalgia, di te!
Ogni minuto
lontano da te:
E' un tormento…
Ti voglio sempre qui!
Ora voglio vivere
Ora vivo…
Questo… grande amor
non desidero nulla più!
Avere solo te…
Vederti sempre accanto a me:
Questa storia non finirà
perché io, non la scorderò mai
la mia promessa
che io ti do
per sempre il tuo amore
con me mi porterò.

Cercami:
ovunque sei…
dovunque vai…
cercami!
Questo sogno è grande
come il mare
per dirti amore
non trovo le parole
parole
appoggia l'orecchio
sul mio cuore
e lui te la dirà, la verità:
Ora la mia tristezza
si è convertita
in nostalgia, di te!
Ogni minuto
lontano da te:
E' un tormento…
Ti voglio sempre qui!
Ora voglio vivere
Ora vivo…
Questo… grande amor
non desidero nulla più!
Avere solo te…
Vederti sempre accanto a me:
Questa storia non finirà
perché io, non la scorderò mai
Cercami ovunque sei
dovunque vai mi troverai

Questo sogno è grande
come il mare
per dirti amore
non trovo le parole
appoggia l'orecchio sul mio cuore
e lui te la dirà, la verità.

^INDICE^



CHIAMO UNA MELODIA
Ferdinand Bjanku

Dentro queste corde
c'è una melodia
che suono per te
ma nel cuore c'è lei.

Ti ho promesso amore
ora ci sei tu
ma che sei per me
ancora non so

Ho amato lei…
più di me stesso
e credevo non finisse mai
ma a volte…
i sogni ci tradiscono
mostrandoci la realtà

Vorrei poter guardare
dentro gli occhi suoi
per scoprire se
ci trovo un po' di me stesso

Ma t'ho promesso amore
ora ci sei tu
e, che sei per me
un giorno scoprirò

Tu stringimi…
…tra le tue braccia
il suo viso forse svanirà
regalami un'illusione
colorami questa realtà

^INDICE^


 

CHITARRA SUONA UNA MELODIA
Ferdinand Bjanku

Suona chitarra
una melodia
perché io possa
sentirla un poco mia
non la conosco
eppure già vorrei
donarle il mio cuore
e i pensieri miei…

Danza leggera
e tra le braccia mie
è aria di mare
è versi di poesie
è le tue note
che son sfumate ormai:
non c'è più tempo…
per noi…!?

No… non finirà
lo hanno detto
i tuoi occhi
ed è per questo che
non ti lascio andar via
l'ombra tua sarò
e tu sarai…
il mio respiro
ci ha legati ormai
questa melodia.

Ti sento leggera tra le braccia mie
sei aria di mare
sei versi di poesie
se quelle note
che son sfumate ormai:
ora c'è tempo per noi.

Chitarra suona
ho nostalgia…
vorrei rivivere,
…con lei
quella magia.
Magia di sguardi,
di corpi, di anime
se mi sta accanto
non lo devo che a te!!

^INDICE^


 

IO E TE
Ferdinand Bjanku

Io e te, due voci
perse nella notte,
io e te,
due solitudini lontane
io e te, due sconosciuti
in cerca di che,
di che… non so.

E… scelse il destino
di farci trovare
legati a un filo
fatto di parole
e, a poco a poco,
hai raggiunto il cuore,
dov'eri già… da sempre.

Chi sei? Dimmi, sei forse
tu il mio angelo?
Chi sei? Sarà con te
che imparerò a volare?
Chi sei? Stringimi forte,
ti prego come sai
portami in alto…
tra le nuvole… nel blu
ma… lo vuoi anche tu?

Poi scelse il destino
di lasciarti andare
senza uno sguardo,
senza più parole.
E quel silenzio
mi ha trafitto il cuore
dove sei ormai…
…per sempre.

Io e te, due voci
perse nella notte

Io e te…
due solitudini lontane.
Io e te due sconosciuti
in cerca di che,
di che… non so.
O forse si… d'amore
poi, scelse il destino

^INDICE^


 

SEMIAMORE
Ferdinand Bjanku

Tu, che così importante
già sei per me
sei zucchero e sale
perché anche se
mi rendi felice
riesci a farmi del male…
…quando tu sparisci per giorni
ed io non so…
se mi stai pensando
oppure no…
mi tortura l'idea che
ci sia un altro al tuo fianco
e allora… mi chiedo se
sia giusto così
tu vivi ed io
muoio dentro,
mi spengo, ma il sentimento
non si spegne con me
lui cresce, cresce e
sai, fa male!

Tu, che irraggiungibile
sei ormai per me
sei l'acqua di un fiume
che, anche se
scorre giù lento,
nasconde tra le rapide.
Mentre tu
corri verso il mare
non ti accorgi che
stai trascinando
via anche me
che non ho più fiato
rischio sai, di affogare.
E allora… mi chiedo se
sia giusto così
tu vivi ed io muoio dentro
mi spengo, ma il mio sentimento
non si spegne con me
lui cresce, cresce e, sai, fa male!

Ma da oggi saprò
rinunciare a questo "semiamore"
ho deciso così,
vai da lui e non ci pensare
…addio! … addio! … addio!
…addio! … addio!

^INDICE^


 

LA PRIMA VOLTA
Ferdinand Bjanku

Il tuo diario lo sa.
Gli hai parlato di me,
di quel giorno d'estate
e del brivido che hai provato
incrociando il mio sguardo.

E' successo anche a me
di sentire una scossa
nel guardare il tuo
…corpo perfetto
e la tua faccia pulita.

Ma sono già un uomo io
e tu una ragazzina.
Diciott'anni, mille sogni
e la vita da scoprire.

So che non l'hai fatto
…ancora
e so che lo vorresti.
L'ho capito quando hai detto:
"sarà con te!"

Il tuo diario lo sa.
Gli hai parlato di noi,
di quella notte d'estate
e dei nostri corpi distesi
sotto un cielo di stelle.

E' stato bello, lo sai,
tenerti stretta sul cuore
mentre respiro
seguivamo il ritmo del mare.

Ora, sono il tuo uomo io,
e tu la mia ragazzina.
Diciott'anni, mille sogni,
e la vita da scoprire.

Sai che non sarà per sempre
e sai che così è l'amore.
L'ho capito quando hai detto:
"finché durerà"…
il tuo diario lo sa…

^INDICE^


 

IL MIO AMICO MIGLIORE
Ferdinand Bjanku

A te
che sei il mio amico migliore,
vorrei cantare quelle parole
che non ti ho mai detto
ma che so che sai.

Vorrei dirti che ti voglio bene,
che insieme a te mi diverto
e come con nessun altro
riesco ad essere me.

Tu sei il mio amico migliore
si, sei il mio amico migliore

Sei l'abbraccio che consola,
il silenzio che non tradisce
sei la mia roccia
quello che non delude mai

Sei il saggio che non sbaglia,
la risata che mi contagia,
sei il mio "numero verde",
sei quello che non dice mai di no.

Tu sei il mio amico migliore
si, sei il mio amico migliore.

Per te…
vorrei saper fare magie così
spianerei la tua strada
potrei cancellare quello che non va
potrei darti la forza che cerchi
le risposte che tu volevi
ma posso soltanto essere
quel che tu sei per me.

Tu sei il mio amico migliore
si, sei il mio amico migliore.

Sarò il tuo amico migliore
sei il mio amico migliore.

Tu sei il mio amico migliore
si, sei il mio amico migliore.

^INDICE^


 

SOLO PAROLE
Ferdinand Bjanku

Non so quanto vorrei
cancellare il passato
riprendere il tempo
che tu mi hai rubato.
Ogni carezza, ogni abbraccio,
ogni bacio che hai avuto.
Perché adesso lo so:
mi hai sempre mentito.

Mi dicevi: "ti voglio",
"sei tu la mia vita",
"ti amo", "è per sempre"
e invece è finita.
Eran solo parole,
parole non vento,
parole "bugiarde"
come il tuo sentimento.

E ora che non sei più mia
io mi chiedo a chi dirai
le parole che dicevi
quando ti stringevi a me.

E quando finirà con lui
a quanti altri le dirai?
Sempre uguali, sempre quelle,
come sempre mentirai!
… Mentirai!

Non mi do pace, lo sai?
Avrei dovuto capire
era dentro i tuoi occhi
che sai solo mentire.

Ma tu eri così bella…
Da togliere il respiro!

Mi dicevi: "mi piace
svegliarmi al tuo fianco,
così per la vita
io di te non mi stanco"
Eran solo parole,
parole non vento,
parole "bugiarde"
come il tuo sentimento.

Il tempo, sai, mi ha cambiato
e mi sento più forte
e lo sono a tal punto
da accettare la sorte.

Mi son detto perché
continuare a soffrire?
Non merita lacrime
chi sa solo mentire!

Se domani il destino
ci farà rincontrare,
magari in "quel" parco
o sulla riva del mare
fai finta di niente
non ti ho mai conosciuta
sei una fra tante!

Ma anche se non sei più mia
io mi chiedo a chi dirai
le parole che dicevi
quando ti stringevi a me.

E quando finirà con lui
a quanti altri le dirai?
Sempre uguali, sempre quelle,
come sempre mentirai!
… Mentirai!

^INDICE^